impazzire-letto

A volte mi chiedono come fare impazzire una donna o come fare impazzire una ragazza, ma nello specifico, come si fa?

Anche se l’uomo ci tiene particolarmente alle tecniche sessuali, ad alcune ragazze potrebbe non bastare. Già, siamo diversi: non che alle donne non piaccia che l’uomo sappia dov’è il Punto G e dove è il clitoride. Un minimo di tecnica è comunque richiesta.

Ma, al di là delle minime conoscenze anatomiche indispensabili, il voto che le donne ci danno a letto non dipende né dal virtuosismo tecnico né da particolari trucchi o posizioni e neppure dalle misure dei bicipiti.
Le donne, nella stragrande maggioranza, cercano qualche cosa che non centra direttamente con l’atto sessuale in sé. Qualche cosa che avviene prima o durante il rapporto sessuale ma che non è sessuale.

Alla donna non interessa niente che tu le accarezzi la coscia per 8 minuti prima di passare alle maniere forti… Alla donna interessa il clima, lo spirito, l’atmosfera, il racconto la simbologia di quello che sta succedendo. E’ una cosa che un maschio ha difficoltà a capire.

Io ci ho impiegato anni a capirlo… Poi finalmente ho scoperto che

Il rapporto sessuale per la femmina è per il 70% “stupore”.

Vuoi far impazzire sessualmente una donna? Stupiscila! Ma non a letto: prima, al ristorante o durante una passeggiata. Non si tratta di arrivare coi fiori, che comunque va bene. Anche quello, come i preliminari, può diventare solo un gesto vuoto, tecnico.

La donna vuole emozioni, vuole sentimenti, vuole cieli stellati, tuffi al cuore, sospiri. La donna vuole sentirsi desiderata, amata, cercata, immaginata, sognata. Devi pensare, devi ascoltare di cosa parla, di cosa ride, devi chiederle cosa le piace… Siccome noi maschi siamo un po’ in difficoltà su questo terreno mi piacerebbe chiedervi qui di raccontare come siete riusciti a far impazzire di piacere una donna e invito le femmine a dire cosa le ha fatte impazzire!

Vi condivido un mio piccolo stratagemma: per far impazzire una ragazza e generare una forte attrazione, la cosa più facile è… farla impazzire! :))  per fare questo, devi compiere tante piccole azioni che la portino continuamente a chiedersi: perchè? perchè prima di dà attenzione e adesso no? perchè fa così? perchè mi dà buca all’ultimo secondo? perchè fa il simpatico e poi lo stronzo? PERCHE’?

Per farla impazzire a letto invece, i pattern lingustici è la via della forza. Se vogliamo veramente far impazzire le donne a letto dobbiamo capire che loro cercano questo livello alto del rapporto. E anche a noi conviene fare un saltino di qualità. Riempiamo il vuoto di racconti su cosa fare dopo il primo bacio e prima della crisi del rapporto. Magari, spremendoci il cervello e facendo girare le esperienze positive, possiamo riuscire a evitare che un rapporto d’amore meraviglioso vada a ramengo.

Davide bRiOz

3 Responses to “Come far impazzire una donna”

  1. Bruno

    Complimenti per l’articolo, Davide! ora avrei bisogno di 1 consiglio., se e possibile: lo scenario e questo; dunque: il 14 di questo mese, ho ricominciato a fare teatro, nello stesso posto dell’anno scorso, dove c’è una ragazza che conosco da 1 bel po, anche perchè ci veniva pure la volta scorsa!! quest’ultima all’uscita del corso, mi scrocca, un passaggio ogni venerdì, (Bruno mi puoi dare 1 passaggio) io la porto a destinazione!! come potrei attrarla, per ricavarne qualcosa? e non farmi solo sfruttare, solo per il passaggio!! potrei prenderla 1 po in giro sul discorso di scroccarmi il passaggio,e scherzando con 1 bel sorriso, OK poi mi offrirai una bella cena..?? secondo te funzionerebbe? che cosiglio mi daresti in tal proposito? GRAZIE ANTICIPATAMENTE!!

  2. Davide bRiOz

    A livello di SIMULAZIONE MENTALE potrebbe funzionare ma molto dipende dal tuo atteggiamento e da quello che hai sub-comunicato precedentemente… purtroppo non basta una frase o una sola mossa per dirti se una donna cadrà ai tuoi piedi (di solito no 🙂

  3. Bruno

    Daccordo stasera le dirò in questo modo:> “ok la prossima volta mi offri un caffè” o “vorrà dire che mi offrirai l’aperitivo martedì” butto l’esca e vediamo che succede!!

Leave a Reply