valore seduzione
Un topic interessante e molto ricercato per tutti i PUA, sia che abbiano appena iniziato o che abbiano già esperienza, è la creazione di routine che dimostrino valore indirettamente.

Usare le proprie storie personali significa essere congruenti, il messaggio viene trasmesso con più facilità, passione ed energia. Questo articolo vi mostra COME.

Le storie con DHV che fanno “scattare l’interruttore” dell’attrazione secondo me devono trasmettere almeno queste 3 caratteristiche: siamo dei leader, proteggiamo le persone che amiamo, abbiamo preselezione (e possiamo andarcene quando vogliamo! 😉

(c’è ne sono altre spiegate dettagliatamente nel corso La Tecnologia della Seduzione, ma qui ci concentreremo su queste trasmesse normalmente in A2)

Le persone a volte pensano che le storie debbano essere piene di evidenti “picchi” di DHV, per esempio: “Pensa te, sono appena tornato da Sydney e l’aereo era così in ritardo che la mia exragazza che doveva fare una sfilata di moda ha dovuto aspettarmi in doppia fila per 1 ora con la sua ferrari” [preselezione]

Se ti è successo, buon per te… anzi, chiamami che ti passo a prendere io la prossima volta ;-).

Ma far scattare gli interruttori è molto più semplice, come dire per esempio “la mia ex mi ha chiamato urlando e mi ha inizialmente spaventato, allora le ho detto di stare calma “Ascoltami, fidati di me, andrà tutto bene” [preselezione, protezione e leader]

Da quando ho iniziato a studiare la seduzione ho sempre sentito qualcuno che diceva “Ma io non ho storie DHV”. Eheh, tutti abbiamo avuto qualche esperienza che può essere trasformata in una storia che trasmette DHV sia che tu abbia 18 o 80 anni!

Ecco come ti aiuterò a farle saltar fuori… mi serve però che usi la tua materia grigia per un attimo… pensa ad una volta quando

· Hai fatto o ti è capitato qualcosa di interessante, divertente o di inusuale

· Eri con qualcuno con un problema (un amico con un dilemma che ti chiedeva un consiglio)

· Hai sorretto e confortato qualcuno (“è stata dura per lui, così che gli sei stato vicino e gli hai detto che l’avreste fatto insieme, tra amici veri si fa”)

· Hai tranquillizzato qualcuno (“era così spaventato che gli ho detto di guardarmi e che è tutto ok”)

· Hai organizzato qualcosa per gli amici (vacanze, weekend, serate, ecc)

· Sei stato “assediato” da una ragazza (“ha cominciato a bombardarmi di sms”)

· Hai fatto qualcosa con una o più ragazze (“io e la mia amica Francesca siamo andati…”

· Hai fatto a botte per qualcuno (era una brutta situazione, ma poteva uscirne solo insieme)

· Hai detto a qualcuno quello che doveva fare (“mi ha detto che non sapeva cosa fare dopo, così gli ho suggerito di…”)

Sperando che tu abbia capito il tipo di domande che dovresti porti, avrai molte storie ora che trasmettono DHV!

Nella prossima newsletter ti darò altri esempi specifici!

Davide bRiOz

Leave a Reply