belle-donne-brutte-facce-25

Questo articolo vuole essere uno spunto di discussione costruttivo dove ognuno può dare la sua opinione, nonostante il suo livello di “maestria” nel settore (anche se lo ammetto, dovete conoscere un pò l’argomento per capirlo pienamente), un pò come si faceva nei forum anni fa estraendo piano piano tutti insieme dei sistemi/modelli che funzionano: quello che ho sempre fatto io d’altronde, è stato quello di cercare un modo sempre più veloce, semplice, efficace e divertente per giungere ad un risultato specifico.

Quindi, di cosa voglio parlare? Una piccola premessa prima di iniziare: da quando siamo entrati nell’era Dm (Dopo Mystery) siamo stati riprogrammati a dare un voto alle ragazze, così come facevamo alle medie, ma con l’obiettivo preciso di distinguere e scegliere la strategia migliore da poter utilizzare… ci sono “quelle da 6″… ci sono le HB9… ci sono “quelle con II9″… le cozze… le ragazze bellissime… ecc…

  • Ma quanto cambia la strategia passando da una ragazza da 8+ ad una da 10-? Cambia relativamente poco.
  • E se c’è una correlazione QUASI sempre con l’IE (immagine esteriore) e l’II (immagine interiore), cioè che quando una ragazza è bella: LEI LO SA.

Perchè non creiamo (generalizzando ovvio!) delle nuove categorie più ampie invece di cadere in queste definizioni troppo specifiche ed inutili allo scopo iniziale che ci siamo prefissati?

L’idea mi è venuta parlando con un mio amico che ha frequentato un corso di vendita dove distinguevano i compratori in due categorie; ricorda sempre che questo è un MODELLO, non significa che sia VERO, ma è una semplificazione: il feedback sensoriale rimane sempre la tua arma più potente.

Queste categorie sono semplici: Leader e Gregario.

Rivedendo queste 2 semplici distinzioni applicate alla sfera della seduzione potrebbero funzionare anche meglio? Forse SI.

Pensate alle più belle ragazze che conoscete, quasi sempre sono leader.. e se non lo sono è perchè la loro immagine interiore non le supportava e di conseguenza erano gregarie… ed è esattamente PER LO STESSO PRINCIPIO che avreste utilizzato STRATEGIE DIFFERENTI.

Io intravedo molti più vantaggi ad utilizzare queste due categorie invece che utilizzare i voti, tu cosa ne pensi?

Davide bRiOz

4 Responses to “Ragazze Bellissime (o brutte), cosa cambia?”

  1. MrMind

    Pure io ho sempre avuto molti problemi col voto sulla bellezza, per due motivi:
    – presuppone l’esistenza di una scala di bellezza oggettiva valida per tutti;
    – dare una classificazione numerica apre la porta a gigantesche ansie prestazionali.
    Per cui allontanarsi da un sistema siffatto mi sembra una buona cosa. Il mio problema con le categorie Leader / Gregario è che dal mio punto di vista non sono rilevanti: non mi interessa come si comporta nel gruppo sociale nel quale l’ho conosciuta (la leadership ritengo sia situazionale e fluttuante), mi interessa come si relaziona con me.
    Quando cerco di conoscere una ragazza, la suddivido in molte categorie (bellezza oggettiva e soggettiva, carattere volitivo o accomodante, alta/bassa autostima, le tre categorie di Pandora di Vin DiCarlo, ecc.), ma personalmente mi attraggono solo due variabili:
    – elevata bellezza soggettiva
    – carattere volitivo.
    E’ controintuitivo, ma nella mia esperienza le ragazze volitive spesso hanno comunque una bassa autostima, anche se sono leader del loro gruppo.
    Però avendo presupposti diversi dai tuoi evito di adattare il mio approccio al tipo di persona che penso che lei sia, per cui in un certo senso riduco i voti a due: 0 (non approccio) e 1 (approccio).

  2. Spillo

    L’idea di dare un voto alle ragazze inizialmente ha creato un po’ di flessibilità.
    Quando/quanto punzecchiare all’inizio , quando/quanto comfort dare dopo ed altre tattiche potevano essere basate sull’impatto estetico delle ragazza.

    In realtà c’è molta soggettività, i voti sopra il sette erano ampiamente abusati, soprattutto considerando che nell’idea di Mistery i voti alti come 9 e 10 non riguardavano solo l’estetica della ragazza, ma anche il suo contesto sociale (e qui magari ci si riattacca un po’ all’idea di leader-gregario).

    La ragazza bellissima diventa 10 nel momento in cui fa la cubista in discoteca, oppure mentre balla è talmente contornata da ragazzi che ci provano e le fanno complimenti da cambiare radicalmente la sua temporanea immagine di sé stessa.

    La bellissima istruttrice di aerobica potrebbe essere una 10 quando lavora in palestra, dove dirige una classe, ha un ruolo di riferimento per gli altri ed ha una serie di spasimanti abituali che le ronzano intorno e cercano di impressionarla.
    Magari la stessa ragazza che si allena correndo al parco da sola in quel momento è una 8.

    IMHO (non si usava da un po’ questo?) parlare di leader-gregario tout court crea un cortocircuito nella teoria dal momento che il 95% dei trainers insegna che tutto si basa sull’essere leader. Oltre alla leadership ci vedo anche una valutazione sul livello di energia della persona e la sua propensione introversa od estroversa.

    Mi sembra quindi che ci sia una matrice con due variabili: una valutazione semplificate della sua personalità ed una valutazione dell’effetto del contesto sociale su di lei.
    Detto questo parte della strategia di Mistery era manipolare queste due variabili. Quando entrava nel set, con un neg, poteva abbassare il livello di energia, e quando estraeva, poteva cambiare il contesto sociale.

  3. Davide bRiOz

    Ciao, condivido pienamente i vostri pensieri e penso anche quale sia “il dubbio” che scaturisce….

    Il fatto è che secondo me le parole “leader e gregario (L e G)” sono state così ampiamente usate e abusate che ho fatto io stesso un errore di “metamodello”: mi sono concentrato di più sul capire “quando una ragazza dimostra di essere L o G” dando per scontato che il significato di queste parole sia lo stesso per tutti.

    Quindi, cosa intendo specificatamente quando parlo di una ragazza L? Per me una ragazza Leader è semplicemente una ragazza che prende per prima le decisioni per il gruppo e dimostra in quel contesto una certa sicurezza in sè stessa; questa la rende automaticamente una ragazza con la quale utilizzare strategie da – 7/8 forse – 9/10 sicuramente

    Potrei essere più specifico certo, ma preferisco generalizzare un pochino per non ricadere nei problemi nati inizialmente nel dare i voti alle ragazze e per dare più spazio alle idee

  4. Daniele

    Secondo me classificare le ragazze con un numero in base alla loro bellezza o classificarle per Leader o Gregario, sono due cose molto diverse.
    Con la classificazione Leader / Gregario fai una distinzione sul loro carattere, sul loro inner game. Invece con la numerazione di Mystery le classifichi in base alla loro bellezza.
    Sebbene sia totalmente soggettiva, ha più senso la numerazione di Mystery… e ti spiego il perchè.
    I numeri e classificazioni di Mystery oltre ad indicare la bellezza della ragazza, ne indicano anche il pregio e la difficoltà.
    Nel senso che se ti trovi di fronte una HB10, accadono 3 cose:
    1- Hai un forte desiderio di conquistarla
    2- Hai una tensione emotiva più grande dentro di te
    3- Hai di conseguenza più soddisfazione interiore quando vai in Kclose o Fclose

    Quei numeri è come se indicassero l’inclinazione della montagna. Più sono alti e più hai soddisfazione a raggiungere la cima.

Leave a Reply